Il cibo è la mia medicina

Quando hai iniziato a preoccuparti del tuo peso?

  • Sono una donna di 48 anni, normopeso, iperattiva, consapevole del fatto che il mio corpo subirà nuovi cambiamenti con l’arrivo della menopausa. So anche che l’alimentazione è un fattore fondamentale per controllare e sopportare questi nuovi cambiamenti e per questa ragione mi sono rivolta ad uno specialista. Tutti noi conosciamo i bei presupposti per vivere in salute, ma poi in pochi lo sappiamo applicare. Per questo io mi sono fatta aiutare, perché sapevo che da sola avrei raggiunto dei risultati si, ma sicuramente minori.
Come è stato il tuo primo approccio con la Nutrizionista?
  • Mi sono subito sentita a mio agio. La Dott.ssa Katia, una ragazza molto giovane e molto competente, ha saputo ascoltarmi, capire le mie problematiche e darmi subito dei consigli ad hoc. Si è creata subito una bella atmosfera e lei ha saputo conquistare la mia fiducia.
E’ stato difficile seguire le raccomandazioni che la Dottoressa ti ha dato?
  • Assolutamente, anzi, ogni giorno mi sentivo più forte fisicamente, e soddisfatta nel palato. La Dott.ssa Katia mi ha consigliato una grandissima varietà di cibo, educandomi sul come, quando e perché mangiare determinati alimenti. Ho scoperto nuovi sapori e nuovi cibi di cui ignoravo l’esistenza. Ma la cosa che più mi ha sorpreso è stato il fatto di sentirmi ogni giorno più energica. Sono una donna iperattiva, piena di mille impegni e molto spesso le ore di sonno si riducono drasticamente.  Grazie all’alimentazione che la Dott.ssa Katia mi ha consigliato, sono riuscita ad arrivare a fine giornata con una marcia in più.
Il regime alimentare ha ostacolato i tuoi rapporti interpersonali?
  • Assolutamente. Anzi, ne ho tratto giovamento. Sentendomi più forte, anche la mia sicurezza e la mia autostima sono aumentate.  Sono riuscita a coinvolgere tutti quelli che mi stavano accanto, facendogli assaggiare i gustosissimi piatti che la Dott.ssa Katia mi consigliava. Tutti hanno apprezzato. Provare per credere!
Hai dovute fare rinunce a cene, aperitivi, feste o eventi del genere?
  • Nessuna rinuncia e nessuna privazione. Il trucco sta proprio lì. La Dott.ssa Katia non mi ha mai privato di nulla e di conseguenza, a livello psicologico, sapendo di poter mangiare tutto, mi sentivo già appagata. La Dottoressa, mi ha sempre consigliato di vivere a pieno certe situazione di convivialità, stando poi più attenta nei giorni successivi.  Sinceramente, per me è stato naturale seguire i suoi consigli che sono diventati poi il mio nuovo stile di vita.
Ci sono alimenti proibiti nel regime alimentare adottato?
  • No, ad ogni controllo la dottoressa mi chiedeva se mi mancava qualche alimento e in caso affermativo me lo avrebbe aggiunto. Ma ripeto, i consigli alimentari erano talmente variegati che mi sentivo già contenta e appagata, anzi, iniziando a seguire i consigli della Dottoressa ho riacquistato il piacere di mangiare, di cucinare e di fare la spesa.
Il percorso seguito era rivolto semplicemente alla perdita di peso o al recupero di uno stato generale e completo di benessere?
  • Per me è stato più un recupero di uno stato di benessere generale che una perdita di peso. Ho raggiunto un completo benessere psico-fisico che adesso vorrei mantenere. Sono una donna normopeso e la Dott.ssa Katia mi ha guidato a seguire una dieta sana e a riscoprire il gusto e soprattutto le proprietà benefiche di alcuni cibi.
Che importanza è stato dato allo sport?
  • Moltissima. Personalmente ho sempre praticato sport. Ritengo che sia fondamentale e di completamento per un benessere psico-fisico e la Dott.ssa mi ha sempre stimolato ad un’attività costante.
Hai dovuto assumere sostanze per perdere peso?
  • La Dott.ssa Katia utilizza gli alimenti come fonte del benessere.
Hai mai pensato di non farcela?
  • No. Era impossibile pensarlo. Da subito mi sono sentita più energica e molto entusiasta del mio percorso. Ogni giorno era migliore del precedente. Poi ad ogni controllo la Dott.ssa Katia mi motivava e mi dava la carica.
Cosa non deve mancare per raggiungere l’obiettivo?
  • Credere in quello che si sta facendo, essere molto motivati ed aver totale fiducia verso il professionista. A me non è mancato nulla di tutto ciò. Sono stata molto fortunata ad incontrare una professionista davvero competente.
La Nutrizionista è stata di supporto anche emotivo durante il percorso?
  • Si, decisamente. Per me essere ascoltata è fondamentale. Ho potuto condividere ogni problema, difficoltà, emozione con la Dott.ssa Katia e non mi sono mai sentita sola durante il mio percorso.
Secondo te, quale caratteristica indispensabile deve avere una buona consulente nei confronti del paziente?
  • Deve essere un professionista non solo della salute fisica ma anche dell’aspetto psicologico che ruota attorno al cibo. Deve inoltre essere molto paziente, saper ascoltare e saper instaurare un rapporto di stima e fiducia con il paziente.  Siamo tutti diversi e l’approccio psicologico è fondamentale.
Come ti senti adesso?
  • Benissimo, con la forza fisica di una 35 enne
Come è cambiato il tuo rapporto con il cibo? E con gli altri? E con il tuo corpo?
  • È tutto migliorato, mi metto ai fornelli contenta, invito persone per fargli provare certi piatti; il mio corpo si è modellato, e oltre ad averlo notato io, la gente intorno a me non perde occasione per ricordarmelo.
Cosa fai ora che prima non facevi?
  • La mia vita non è cambiata, ma solo migliorata. Faccio tutto quello che facevo prima, ma con più sprint, più gioia e più energia.
]]>

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*