Fitoterapia e Depurazione

Con l’aumento di peso non si ha soltanto un semplice accumulo di massa grassa, ma anche un aumento di tossine metaboliche. Il nostro organismo è in grado infatti di parcheggiare al suo interno gli scarti metabolici che non riesce ad eliminare. Il progressivo deposito di queste sostanze di rifiuto, porta di conseguenza ad una diminuzione delle nostre capacità difensive e di conseguenza ad un maggior rischio di contrarre malattie.

Per rimettere in moto il metabolismo, non è sufficiente assumere qualche “depurativo”, ma l’azione combinata di un’alimentazione bilanciata, l’assunzione di cibi stagionali ed un equilibrio acido-base sono elementi fondamentali per il raggiungimento del nostro stato di salute ottimale. Il tutto abbinato ovviamente ad una corretta e costante attività fisica.

“L’uomo è ciò che mangia” ha affermato Ippocrate e, dato che ingeriamo oltre 300 kg di alimenti all’anno, è indispensabile nutrirci in modo sano. Nella maggior parte di casi, purtroppo, la nostra alimentazione è caratterizzata da cibi spazzatura, errate combinazioni alimentari, abuso di sostanze chimiche, di cibi ricchi di conservanti, abuso di grassi animali e zuccheri raffinati, nonché un abuso sempre maggiore di bevande alcoliche. Tutte combinazioni che portano ad un allontanamento dello stato di salute ottimale, andando a vanificare la maggior parte degli sforzi compiuti per mantenersi sani. Non c’è farmaco che possa sostituire le regole per una corretta alimentazione. A tal proposito Ippocrate disse: “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”. In natura esistono infatti degli alimenti e delle piante in grado di alleggerire il lavoro del nostro organismo al fine di permettere agli organi adibiti alla depurazione di operare al meglio delle loro capacità. L’alimentazione dovrebbe essere ricca, oltre che di acqua, di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali integrali e povera invece di proteine animali e carboidrati raffinati che possono influire sull’equilibrio acido basico, alterando il pH cellulare.

Oltre all’alimentazione e all’attività fisica, è possibile ricorrere all’utilizzo di alcune piante (fitoterapia) che hanno grandi virtù disintossicanti e aiutano gli organi drenanti del nostro corpo nel loro compito depurativo.

Innanzitutto va menzionato il “Cardo Mariano” (Silybum marianum) considerato in fitoterapia il “depuratore” per eccellenza e, per questo motivo, utilizzato per curare i danni epatici; contiene, infatti, una sostanza, la “silimarina”, capace di stimolare, addirittura, la crescita di cellule epatiche nuove.

Cardo-Mariano

Da non sottovalutare le proprietà benefiche del “Tarassaco” detto anche “dente di leone”; esso favorisce l’eliminazione degli accumuli tossici agendo su fegato e reni; utilissimo, inoltre, contro stipsi ed eruzioni cutanee.

tarassaco

Altra pianta utilissima per la depurazione dell’organismo in generale e del fegato in particolare è l’ “Ortica”, ricchissima di vitamina C, ha un potentissimo effetto nel drenare i liquidi e nella stimolazione dell’apparato digerente.

ortica

Il “Carciofo”, del quale si usano in prevalenza le foglie a scopo terapeutico, contiene principi che sono in grado di regolarizzare il flusso biliare favorendo, così, la corretta funzionalità del fegato e riducendo la presenza di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

carciofo

La “Bardana” invece agisce nella depurazione della pelle;

bardana

Il “Fucus” ricco di oligoelementi e iodio stimola dolcemente il metabolismo;

fucus

“Finocchio” e “Anice” hanno invece un’azione digestiva;

finocchio

anice

La “Betulla” ha un’azione diuretica aiutando l’organismo ad eliminare i liquidi in eccesso e stimolando le funzionalità renale;

betulla

“Malva” e “Semi di lino” agiscono invece a livello intestinale contribuendo a ridurre eventuali infiammazioni. La malva in particolare disinfiamma le mucose, combatte tosse e catarro, ripulisce l’intestino e disinfetta il cavo orale: un autentico toccasana contro i malanni del freddo.

malva

semilino

La natura ci mette quindi a disposizione moltissimi strumenti per vivere in salute … spetta a noi saperli usare!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*