Il giusto “carburante” mi ha fatto vincere la “gara”

cibo energia carburante sport benessere

Marcello, 34 anni Cupramarittima, il giusto “carburante” mi ha fatto vincere la “gara”:

cibo energia carburante sport benessere

Quando hai iniziato a preoccuparti del tuo peso?

  • Sono uno sportivo di 34 anni e per me l’essere in forma, dentro e fuori è fondamentale. Ho iniziato a preoccuparmi del mio stato fisico perché durante l’attività sportiva non riuscivo bene a recuperare, soprattutto dopo lo sforzo, e non riposavo bene la notte.

Come è stato il tuo primo approccio con la Nutrizionista?

  • Ho conosciuto la Dott.ssa Katia Marozzi in uno dei suoi ambulatori e subito mi sono sentito a mio agio, nonostante fossimo quasi coetanei. E’ stata molto abile nel rompere quell’imbarazzo che si crea in principio e con la sua professionalità e competenza ha conquistato la mia fiducia. Anche io lavoro nel sanitario ed essendo abbastanza critico del settore, quello che mi ha colpito di lei è stato il binomio associato di giovinezza e professionalità. Difficilmente si trovano professionisti tanto giovani è così ben prearati. La Dott.ssa Katia mi ha trasmesso subito la sua passione per il proprio lavoro, preparatissima anche nel campo sportivo, e per me non è stato difficile fidarmi e affidarmi a lei.

 Che metodo è stato adottato?

  • Dopo aver studiato i miei ritmi giornalieri, le mie esigenze, i miei gusti, i miei orari, la Dott.ssa Katia mi ha preparato un piano alimentare ad hoc per le mie giornate lavorative e calcistiche. Mi ha concesso tutto quello di cui avevo bisogno e, a livello psicologico, per me è stato davvero facile. Ho iniziato a cucinarmi da solo (cosa impensata fino alla conoscenza della Dott.ssa Katia) e ho iniziato ad apprezzare le pietanze che mi preparavo. La Dott.ssa Katia, considerando le mie difficoltà in cucina, mi consigliava piatti molto semplici e veloci, ottimi per il palato ed appaganti per la mente.  Ero molto motivato (ne valeva la mia performance fisica) e la Dott.ssa accresceva ad ogni incontro la mia forza e la mia determinazione.

 Quali sono stati i principali ostacoli durante il percorso?

  • L’unica difficoltà riscontrata all’inizio è stata l’organizzazione. Ripeto, prima mangiavo in famiglia, e da quando ho conosciuto la Dott.ssa Katia, ho iniziato a stravolgere un po’ la mia vita e devo dire che ora sto molto meglio.  Giocando in una squadra di calcio, abbiamo dei rituali, tipo mangiare fuori il giovedì sera. Essere a regime alimentare non ha significato per me privarmi delle mie uscite con la squadra…anzi, bissavo anche il sabato e la domenica. Grande libertà ma anche grande responsabilità. La Dott.ssa Katia mi ha insegnato a fare delle scelte, abbinare bene i vari alimenti, appagarmi psicologicamente e a rimediare quando eccedevo con le calorie. Quello che ho capito è che non è tanto la quantità di cibo che uno assume, ma la qualità a far la differenza.

 Hai mai pensato di non farcela?

  • No, mai. All’inizio è stata un po’ dura. Adottare un nuovo stile di vita non è banale, ma se uno lo fa guidato da un Professionista molto competente in materia, tutto diventa più semplice.  Dopo una prima fase di organizzazione, tutto è filato liscio. Solo in alcune occasioni particolari o nei giorni di grandi feste, dove a tavola si vede di tutto e di più, con gli occhi non avrei lasciato neanche una pietanza, ma poi il corpo non reggeva più le grandi “abbuffate” e mi sentivo davvero male. Iniziavo ad avere una percezione diversa del mio corpo, come se mi parlasse, e mi desse lui i miei limiti.

 Cosa non deve mancare per raggiungere l’obiettivo?

  • La motivazione e una brava nutrizionista che, oltre ad essere molto preparata in materia, continua a mantenere alta la motivazione.

La Nutrizionista è stata di supporto anche emotivo durante il percorso?

  • La Dott.ssa Katia è stata per me Nutrizionista e Psicologa; in fondo mente e corpo parlano la stessa lingua, basta saperli ascoltare. All’inizio si parte sempre molto motivati, ma poi questa cosa potrebbe scemare nei mesi. Un supporto motivazionale è fondamentale, altrimenti tutti possiamo essere dottori di noi stessi e i Professionisti non servirebbero; e invece non è così. La Dott.ssa Katia mi ha insegnato tanti trucchi del mestiere che metto in pratica ogni giorno e ormai sono diventati per me una buona abitudine. Altra cosa per me molto importante è stato il sentire presente la figura della Dott.ssa.  C’era comunicazione tra noi; se avevo dubbi potevo contattarla senza problemi, e per me questo è stato un grande supporto emotivo che mi ha dato un spinta in più per arrivare prima al mio traguardo.

Quanti kg hai perso

  • Una decina ma il mio obiettivo era quello di recuperare la mia performance fisica ed ora mi sento molto più energico e con dei tempi di recupero minori. Bilanciare in maniera ottimale l’alimentazione pre e post allenamento e fare un carico nutrizionale ottimale prima della prestazione è fondamentale per il raggiungimento del risultato. Ho imparato a gestire la mia alimentazione in base al mio impegno giornaliero (calcistico e non) e ho recuperato tante ore di sonno perse. Riposare bene è requisito fondamentale per il benessere dell’organismo. Se uno impara a nutrire il corpo con il giusto carburante, la “macchina” va più veloce e senza intralci.

Come è cambiato il tuo rapporto con il cibo? E con gli altri? E con il tuo corpo?

  • E’ sempre piacevole sentirsi dire “come stai bene” e ultimamente queste parole me le sento dire spesso! Il cibo è diventato un ottimo alleato. Ho imparato a gestirlo meglio e mi sento molto bene. Ho imparato ad ascoltare il mio corpo, rispettando i suoi limiti e soprattutto le sue esigenze. La mia vita non è cambiata; faccio tutto quello che facevo prima ma con un po’ di sorriso in più e soprattutto una maggiore consapevolezza di ciò che sto facendo.
]]>

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*